Il pan di Spagna


Il pan di Spagna serve come base di molti dolci caserecci, da farcire in vario modo o da inzuppare, è ricco di uova e sono queste che lo rendono soffice e morbido.

Vi propongo la "mia ricetta", (l'immagine del pan di Spagna, qui sopra, è stata reperita in rete, non è stato realizzato da me, ma il risultato della mia ricetta è lo stesso).

Occorrente a seconda delle dimensioni del dolce:
Io utilizzo 25 gr di zucchero e 25 gr di farina per ogni uovo. Quindi per un pan di Spagna di
  • 6 uova, 
  • 150 gr di zucchero, 
  • 150 gr di farina,
  • 1 bustina di lievito per dolci
Per un pan di Spagna di:
  • 10 uova
  • 250 gr di zucchero
  • 250 gr di farina
  • 1 bustina di lievito

Procedimento:

Prima di iniziare preparare la teglia che andremo ad usare che deve essere imburrata e infarinata.

In una ciotola abbastanza capiente rompere le uova intere, aggiungere lo zucchero e sbattere con una frusta elettrica, il composto dovrà raggiungere una certa consistenza, risultare spumoso e morbido quasi bianco. Saranno necessari 15-20 minuti , ma anche di più. Non abbiate fretta.

Intanto accendiamo il forno e portiamolo sui 160° C.

Quando il composto è pronto, versare lentamente la farina setacciata insieme al lievito, attenzione a non versarla tutta insieme, il peso smonterebbe l'impasto e il nostro lavoro sarebbe stato vano. Mescoliamo con un cucchiaio di legno partendo dal basso verso l'alto.

Dopo aver incorporato la farina possiamo versare il tutto nella teglia, per un pan di Spagna più alto utilizzare una teglia più piccola, per un pan di Spagna più basso il diametro della teglia dovrà essere maggiore. Comunque per un bel pan di Spagna il livello dell'impasto dovrebbe essere a circa due centimetri dal bordo o meno. (attenzione a non riempire troppo la teglia, perchè durante la cottura il liquido potrebbe fuoriuscire)

A questo punto non ci resta che infornare. Il mio consiglio, dopo numerosi fallimenti, è quello di posizionare il termostato sui 150-160° per circa 35-40 minuti con un forno elettrico statico. Ma ognuno ha il suo "forno", per questo vi consiglio di controllare come funziona il vostro.

Durante la cottura non aprite assolutamente lo sportello del forno perchè vedrete irrimediabilmente compromesso il vostro lavoro. Il pan di Spagna, infatti, tende a "sedersi" cioè si abbassa al centro, cosa non molto simpatica per chi deve preparare una bella torta.

Aspettiamo che sia terminata la cottura, spegniamo il forno, socchiudiamo lo sportello e aspettiamo che si raffreddi prima di sfornarlo. A questo punto possiamo tirarlo fuori, rovesciarlo su un piatto o un fondo per torte e procedere alla guarnizione.

Altro consiglio: prima di tagliare il pan di Spagna aspettiamo che si sia "veramente" raffreddato, anzi, l'ideale sarebbe prepararlo il giorno prima.

Articoli correlati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...