Come si esegue il punto croce verticale, diagonale e il mezzo punto croce

Punto croce verticale

Il punto croce verticale si lavora in giri di andata e di ritorno procedendo dal basso verso l'alto e viceversa. Per mantenere sempre verticali i fili sul rovescio del lavoro si deve procedere come indicano le illustrazioni: si devono lavorare prima i mezzi punti inclinati verso destra alternando i passaggi illustrati nelle figure 1 e 2 . Completare con punti inclinati verso sinistra, alternando i passaggi illustrati nelle figure 3 e 4.


Punto croce diagonale
Il punto croce diagonale si lavora in giri di andata e di ritorno dal basso verso l'alto e viceversa. Per mantenere verticali i fili sul rovescio del lavoro si deve procedere come indicano le illustrazioni: si lavorano alternativamente i mezzi punti inclinati verso destra e verso sinistra (figure 1 e 2 . Completare i punti alternando i passaggi illustrati nelle figure 3 e 4 , passando alternativamente con l'ago sopra o sotto i mezzi punti già eseguiti.


Il mezzo punto croce
Il mezzo punto croce è spesso utilizzato per dare effetto di profondità al ricamo a punto croce.




1) Infilate l'ago con un solo filo di Moulinè, puntatelo, dal diritto del lavoro, all'incrocio dei due fili che formano l'angolo in basso a sinistra del quadretto di tela. Tirate la gugliata, sfilate l'ago, raddoppiate il filo e infilate l'ago.
2) Iniziate a lavorare il mezzo punto croce che è formato da diagonali eseguite, da sinistra verso destra, prendendo un quadretto di tela Aida.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...