Filati e perline


Per la realizzazione di "opere" a punto croce, vengono utilizzati in alcuni casi filati Light Effects e perline. Il moulinè Light Effects si utilizza con un ago dalla cruna piuttosto larga in modo che il filo scorra facilmente e si lavora su un tessuto a trama non troppo fitta. Per evitare che si attorcigli durante il lavoro, abbiate l'accortezza di preparare gugliate non troppo lunghe, di tirare il filo delicatamente attraverso la tela e tenere l'ago in posizione verticale.

Le perline si trovano in commercio in diverse dimensioni e colori e sono l'elemento ideale per dare rilievo e mettere in risalto alcuni particolari del ricamo, come semi di fiori, ali di farfalle, nervature di foglie, ombreggiature, ecc. Si fissano durante la lavorazione del ricamo oppure al termine in base agli effetti che si vogliono ottenere.

Come si infila l'ago con il filato Light Effects

Tagliate una gugliata di due fili, in misura doppia di quello che vi necessita.
Piegatela a metà e infilate il ripiego nella cruna dell'ago (fig 1); passate la punta
dell'ago all'interno dell'asola (fig. 2) e tirate il filo formando così un nodo
scorrevole in prossimità della cruna: avrete così la stessa tensione su tutti
i fili durante il ricamo

Come si infilano le perline

1) Affrancate il filo al tessuto e
infilate l'ago nel foro della perlina
2) Girate l'ago verso l'alto ed eseguite  la prima
diagonale del punto. Infilate ancora l'ago nel
foro della perlina: la punta dell'ago è verso il basso
3) Infilate nuovamente l'ago nel foro della perlina:
la punta è verso il basso


Articoli correlati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...