Un copritavolo tutto rosa lavorato a filet

Attenzione:
Per salvare le immagini nelle dimensioni reali, cliccaci sopra, si apriranno in un'altra pagina, poi clicca sul tasto destro del mouse e scegli "salva immagine con nome", una volta sul tuo computer apri lo schema con il programma "Paint" e stampalo, se l'immagine è troppo grande puoi ridimensionarla a tuo piacere (puoi usare anche un altro programma per immagini).

N.B. Se visualizzi questo post su un altro sito, e non riesci a ingrandire le immagini, ti consiglio di visitare la pagina originale.



Esecuzione: la tovaglietta si lavora in più tempi. 
1) Iniziare dal riquadro a punto rete A: avviare 313 catenelle e lavorare il rettangolo seguendo lo schema. Terminato il 123° rigo non spezzar il filo, ma lavorare, tutt'attorno, i 10 giri della cornice a quadretti vuoti. Spezzare il filo, poi , solo sui lati lunghi, lavorare ancora una riga di quadretti vuoti. 
2) Lavorare ora le punte. Con 1 maglia bassissima agganciarsi al quadretto della cornice in cui inizia la punta e lavorarla, in righe di andata e ritorno, eseguendo le diminuzioni laterali come mostra lo schema n° 2.; al termine spezzare il filo e lavorare, in modo identico , le altre punte. 
Angoli: ogni angolo è formato da una punta completa e da un'altra che, su un lato, va lavorata senza diminuzioni per tutte le righe che coincidono con il numero di quadretti in comune con la punta completa; alla fine di queste righe in comune unirsi alla base della punta completa con 1 maglia bassissima. 
3) terminata l'ultima punta, non spezzare il filo, ma lavorare tutt'attorno i 2 giri di rifinitura come indicato negli schemi n° 2 e 3. 






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...